re design calabria
osservatorio
il programma


Sensi Contemporanei è un programma promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico d'intesa col Ministero per i Beni e le Attività Culturali, prende avvio nel 2004 con l'obiettivo di realizzare e sperimentare un modello che utilizzi la cultura come strumento di sviluppo sociale ed economico e per adempiere a tale finalità, accoglie al suo interno diverse forme espressive: l'Architettura, l'Urbanistica e il Design, l'Audiovisivo e il Cinema, il Teatro e altre forme di Spettacolo dal Vivo.

Sensi Contemporanei è soprattutto sperimentazione, ricerca, indagine di modelli inediti di sviluppo economico e sociale di un territorio, è un progetto che si declina a strumento per dar voce ai linguaggi delle discipline artistiche e, attraverso le arti, promuovere e valorizzare le identità culturali dei territori.

E' un programma che attraverso l'innovazione amministrativa favorisce l'interazione tra amministrazioni centrali e locali, sia per i criteri di intervento sia per gli strumenti adottati per l'attuazione dei progetti. Le attività sono attuate attraverso la cooperazione (orizzontale) tra i Ministeri coinvolti e (verticale) tra le Regioni e gli altri enti locali.

Il Comitato di Coordinamento, presieduto dal Dott. Alberto Versace, ha la responsabilità di garantire la realizzazione degli obiettivi degli interventi, previsti negli Accordi di Programma Quadro sottoscritti con le Regioni, e a tal fine è supportato da una Segreteria Tecnica e da un team di campo, integrati dai componenti delle Regioni interessate.

Il metodo di lavoro seguito da Sensi Contemporanei, coerente con le politiche di sviluppo e coesione, fornisce alle Regioni, tutelandone le specificità, la possibilità di interagire con i settori economici di riferimento e di creare relazioni dirette e con ricadute positive per il territorio.


http://www.sensicontemporanei.it/